Rieducazione del Legamento Crociato Anteriore post intervento

Il Legamento Crociato Anteriore (LCA) è uno dei cardini della stabilità del ginocchio: evita il movimento di traslazione anteriore della tibia sul femore. Tale struttura è fortemente sollecitata durante l’attività sportiva di vario tipo e la sua rottura è un evento abbastanza frequente. Lo scopo di un programma riabilitativo è quello di recuperare la stabilità, la mobilità, la forza, la flessibilità e la capacità di rieseguire determinati gesti tecnici, cercando di portare l’arto traumatizzato a valori molto simili, se non identici al periodo precedente l’infortunio.

Dopo l’infortunio è necessario pianificare un programma di riabilitazione che comprenda un periodo di preparazione all’intervento e un periodo rieducativo post operazione.

Il periodo pre-operatorio è di fondamentale importanza perché permetterà alla persona traumatizzata di presentarsi alla data dell’intervento con un trofismo muscolare buono, quindi in grado di riabilitarsi più velocemente e meglio. 

 

Un infortunio difficilmente colpisce solamente una struttura, di solito altera sempre anche le strutture a lei vicine, quindi non è vero che dato che mi sono rotto, posso fare tutto tanto è già rotto e non creo ulteriori danni. Al contrario ne creo parecchi perché se vicino alla struttura traumatizzata ve ne sono di parzialmente lese rischio di romperle del tutto.
Superato il giorno dell’operazione inizierà il periodo della riabilitazione vera e propria. 

Durante la riabilitazione è fondamentale scegliere gli esercizi giusti e meno pericolosi in modo da riportare l’atleta alle condizioni di forma ottimali
È fondamentale lavorare insieme ai medici che hanno eseguito l’operazione e far sì che la persona su cui stiamo agendo si sottoponga ai test del caso per vedere se il cammino intrapreso e giusto o se è il caso di correggere qualcosa in corsa. 

 

Categories: